Blog

lego star wars risveglio forza 450 asia

 

Ormai sono diventati un piacevole appuntamento. Da Indiana Jones agli Eroi Marvel, passando per Batman e l'incredibile saga di Guerre Stellari, i videogiochi della serie Lego sono ormai un marchio distintivo del quale solo le produzioni cinematografiche di un certo calibro possono fregiarsi.

La serie di giochi basati sui mattoncini Lego creata da TT Games (ora TT Fusion...) è nata nel 2005 proprio con il primo Lego Star Wars. Solo uno sciocco poteva quindi pensare che l'ultimo film di J. J. Abrams non avrebbe fatto da assist per un nuovo titolo da aggiungere a questa serie. E allora eccoci qua, a parlare di Lego Star Wars il Risveglio della forza.

Riguardo alla trama, i fan di Guerre Stellari si accorgeranno subito che gli sviluppatori non si sono limitati a riprodurre fedelmente alcune scene tratte dall'ultimo film della serie, ma al contrario hanno sfruttato il gioco per proporre diversi retroscena che delizieranno i fan, integrando il tutto in un contesto più articolato che offrirà diverse chicche narrative a chi vuole saperne di più.

Che sia nella missione principale o nelle quest secondarie, il gioco propone infatti dei continui "salti" di ambientazione e personaggi, anche all'interno dello stesso livello. In una delle prime missioni, ad esempio, controllando Poe e BB-8 ci troviamo ad aiutare il villaggio di Lor San Tekka nel corso di un attacco del Primo Ordine, mentre un attimo dopo nei panni di FN-2187 aiutiamo il pilota ribelle a scappare dal Finalizer a bordo di un caccia TIE per poi calarci in quelli di Rei in una spericolata discesa lungo il fianco dello Star Destroyer abbattuto su Jakku.

A variare non sono solo le ambientazioni o i personaggi controllati, ovviamente il gioco ci consente di pilotare diversi tipi di veicoli, prendere il controllo di torrette così come dei camminatori o del mitico Millenium Falcon.

lego star wars il risveglio della forza 450 aols

Una cosa quindi è certa, pur mantenendo l'impostazione di base dei predecessori, in questo nuovo capitolo della serie Lego non c'è modo di annoiarsi. Si ripete il più che collaudato schema della valanga di personaggi giocabili (superiamo le 200 unità!!!), che possono essere scambiati in qualsiasi momento. Nella prima run useremo solo i 2-3 suggeriti dal gioco, ma dopo aver completato un livello potremo rigiocarlo componendo il party a nostro piacimento, pescando proprio tra quei personaggi che abbiamo sbloccato in precedenza.

Considerato che i livelli sono pieni zeppi di extra ed aree accessibili solo grazie alle abilità di determinati personaggi, ecco che con una sola mossa il gioco guadagna tantissimo in fatto di rigiocabilità e dona un senso concreto all'esplorazione dei livelli ed alla raccolta dei tanti (tantissimi) collezionabili tra i quali troviamo anche i vari personaggi con le loro preziose abilità.

Parlando di collezionabili, dedicandoci alla raccolta dei Minikit potremo sbloccare i veicoli unici, dei gingilli molto più ricercati rispetto ai tanti veicoli sbloccabili semplicemente andando avanti nel gioco. Non mancano i mattoncini rossi che consentono di attivare una serie di trucchi utilizzabili nel corso del gioco e c'è spazio anche per una new entry, i mattoncini di Carbonite, che rappresentano l'unico modo per ottenere i personaggi classici della serie come Yoda, Han Solo, l'Imperatore Palpatine e tanti altri.

A questo mix già abbastanza sostanzioso, aggiungete il fatto che gli infiniti extra sbloccabili devono essere acquistati dal giocatore usando i milioni di bottoncini raccolti eliminando i nemici e fracassando lo scenario circostante. La risultante è quell'economia di gioco solida che ha contribuito certamente in modo determinante al successo dei videogiochi Lego.

lego star wars risveglio forza 450 asea

Cosa propone di nuovo Lego Star Wars il Risveglio della forza? La prima novità è rappresentata senza dubbio dal sistema di copertura. In determinati punti dei livelli il giocatore può infatti accucciarsi dietro a dei ripari e decidere quanto esporsi per fare fuoco mentre rimane assediato dai nemici in evidente superiorità numerica, con un'impostazione molto simile a quella di Uncharted o Gears of War.

La seconda riguarda invece le Multicostruzioni. Se avete provato i precedenti capitoli sapete benissimo che per avanzare in determinati punti delle missioni talvolta è necessario usare i mattoncini per costruire delle strutture di diverso tipo. La novità presente in questo nuovo capitolo consiste nel fatto che addesso il giocatore ha a disposizione diverse strutture ed è lui a dover decidere quale realizzare, fermo restando che la scelta non è incontroveribile visto che ogni costruzione può essere buttata giù e ricostruita all'infinito. A volte capita quindi di dover capire quale costruzione realizzare prima, in quanto il loro utilizzo è consequenziale, mentre altre volte alcune strutture sono assolutamente opzionali e solo chi si prenderà la briga di realizzarle scoprirà a quale extra portano.

Chiudo la recensione con l'aspetto estetico. Ovviamente non si tratta di quel genere di titolo dal quale ci si aspetta meraviglie visive che, in effetti, non fanno parte di questa produzione. Ma bisogna ammettere che gli sviluppatori hanno alzato l'asticella del comparto tecnico, proponendo un titolo che non fa gridare al miracolo per le sue qualità grafiche ma che risulta comunque al passo con i tempi.

Le esplosioni e gli altri effetti sono realizzati sempre meglio, mentre non mancano filtri più avanzati come la profondità di campo che fa la sua bella figura. Anche sul sonoro non possiamo che spendere giudizi positivi: dalle fantastiche musiche originali che non hanno bisogno di presentazioni al doppiaggio Italiano realizzato, quasi interamente, con le voci dei doppiatori originali del nostro Paese, un'autentica delizia sentirli recitare nei siparietti assurdi che ovviamente la fanno da padrone anche in questo nuovo capitolo della serie.

In breve

Siamo di fronte all'ennesimo buon Videogioco Lego. Se la serie non vi è mai piaciuta o se avete giocato i precedenti capitoli e la formula inizia a stancarvi, se il nome Darth Vader non vi dice nulla, allora per voi forse è il caso di lasciar perdere questo gioco.

Tutti gli altri possono aggiungerlo alla loro collezione senza pensarci troppo.

Consigliato senza ombra di dubbio agli affezionati della serie Videoludica, anche i fan di Guerre Stellari che hanno una piattaforma per farlo girare non possono permettersi di lasciarsi sfuggire quello che andrebbe paragonato ad bel vassoio di pasticcini, un piatto senza grandi pretese ma tanto, troppo buono.

Perchè Lego Star Wars il Risveglio della forza prende a piene mani da quanto narrato nell'ultima pellicola di J. J. Abrams, ci scherza su tantissimo e per certi versi riesce addirittura ad ampliarla. Un concentrato di idee semplici e ben realizzate, in pieno stile mattoncino Lego.

Serve aiuto? Chiedi nei commenti in basso

News - Blog - Disclaimer - Contattaci - Chi Siamo / Pubblicità
creative commons Creative Commons Attribuzione Non commerciale / Non opere derivate 2.5 Italia
facebook peelgoogletwitter peelyoutube peelrss peelLogo Publy publisher ADV handled by Publy ltd
©2010-2018 Cheatsfactor.com
Vietata la riproduzione totale o parziale sensa il consenso dell'autore.
by FiveCents Media P.I. 04551330758
Cheatsfactor.com non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 7/3/2001...

qVintaDimensione.it

banner qvintadimensione

La Community più Tirkia del Web seleziona le migliori offerte sui giochi per PS4, Xbox One, PC, Wii U, PS3 e Xbox 360.
Entra adesso, non potrai più farne a meno!